majr_logo_main

ovvero delle Arti Marziali Occidentali Antiche

in collaborazione con:

logo cers italia

Arte marziale

14-12-2013 di Magistro Re

Sotto il nome di Arti Marziali Occidentali, vengono raggruppate tutte le discipline marziali nate in occidente nel corso dei secoli. Queste comprendono sia il combattimento senza armi che il combattimento armato.

Purtroppo solo una frazione piccola di esse è stata ordinata e raccolta in dei veri e propri manuali che sono giunti fino a noi consentendoci di conoscere come in passato ci si addestrava al combattimento e quale filosofia soggiaceva lo studio delle Scherma.

Oggi, nel panorama europeo delle Arti Marziali Occidentali, esistono diverse discipline originatesi dai diversi approcci adottati nella riproposizione dei combattimenti storici e delle interpretazioni dei testi nonché dalla decisione di studiare prevalentemente un trattato forché un altro.

Lungi da noi considerarci, quindi, gli unici detentori di questa arte di cui possiamo solo, per ovvi motivi di sincronismo storico, dare un'interpretazione in base al buon senso, l'esperienza schermistica e lo studio assiduo dei trattati storici. Esistono essenzialmente due tipologie di combattimento oggi riproposte:

  • un combattimento leggero “in camisa”, proposto principalmente nel circuito H.E.M.A. (Historical European Martial Arts)
  • un combattimento pesante “in armis” che si suddivide a sua volta in cortese ed a impatto pieno.

Non si deve però pensare che uno sia la sportivizzazione di una disciplina in armatura, in quanto in tutti i testi pervenuteci apparivano già nel 1400 entrambi i tipi di combattimento, semplicemente con i mezzi moderni a nostra disposizione si cerca nella massima sicurezza possibile di riprodurre e creare un circuito agonistico di questo “sport” molto in voga sette secoli fa.

 

Nella ricostruzione del combattimento “in camisa”, dove nel medioevo e nel rinascimento si indossavano solo le semplici vesti da ogni giorno, o poco più, ora vengono adottate protezioni leggere in materiale sintetico realizzate in modo da poter riproporre le tecniche di combattimento senza limitazioni e nel contempo con un elevato margine di sicurezza: maschere da scherma sportiva, spade in materiale sintetico plastico, gomitiere, ginocchiere...

Nella ricostruzione del combattimento “in armis”, dove storicamente i partecipanti indossavano armature più o meno elaborate a seconda del periodo storico in cui vivevano, nel presente si adottano protezioni che replicano fedelmente le armature in ferro e acciaio adoperate nel medioevo realizzate ad arte da fabbri esperti.

Per entrambe le discipline vengono impiegate repliche in metallo (nel combattimento leggero anche in materiale plastico di solito silicone o polipropilene) delle armi adottate nel medioevo con delle modifiche atte a garantire la sicurezza dei combattenti: le punte sono smussate e le lame non hanno filo tagliente.

Questo e molto altro è il mondo delle arti marziali occidentali che la nostra scuola ripropone tramite gli studi accurati dei trattati storici ritrovati.

collegati [+]

Mail Accesso Password
Accedi
Serve Assistenza?